Passa ai contenuti principali

Post

TEST - Esami di Certificazione - Esenzione IVA art. 10 D.P.R. 633/72

Oggetto: Esami di Certificazione - Esenzione IVA art. 10 D.P.R. 633/72In merito alla problematica circa l'esenzione dell'IVA sull'erogazione degli esami, già oggetto della ns. circolare del 13 u.s., si comunica che il provvedimento è stato (finalmente) firmato dal Direttore della Direzione Centrale Coordinamento Normativo dell'Agenzia delle Entrate.

Con il predetto provvedimento, l'Agenzia delle Entrate ha recepito quanto sostenuto dalla FIDEF sull'applicabilità dell'esenzione IVA anche sull'erogazione di soli esami. Ha pertanto conformato il trattamento fiscale, come richiesto e sostenuto dalla FIDEF, a quello già in atto in molti Stati dell'UE (principio generale sulla parità di trattamento ed adeguamento alle Direttive Comunitarie).

Il provvedimento della Direzione Centrale - Normativa, ha visto la luce a seguito della specifica richiesta, prodotta e documentata dalla FIDEF in data 24 Febbraio 2017. Emanando il provvedimento in parola, si disciplin…
Post recenti

Esenzione IVA Scuole - Semplificazione in materia di tenuta di registri contabili

Semplificazione in materia di tenutadi registri contabili
D.P.R. 7 dicembre 2001, n. 435 Art. 12.Semplificazione in materia di tenutadi registri contabili 1.I soggetti di cui all'art.13, comma primo, del decreto del Presidentedella Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, che tengono i libri di cui all'articolo 2214, primo comma, del codice civile, hanno facolta' di non tenere i registri prescritti ai fini dell'imposta sul valoreaggiunto di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre1972,n. 633, ed il registro dei beni ammortizzabili di cui all'articolo16 del medesimo decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, a condizione che: a)leregistrazionisianoeffettuatenellibro giornale nei terminiprevistidalladisciplina dell'imposta sul valore aggiunto peri relativi registri e nel termine stabilito per la presentazione della dichiarazione per il registro dei beni ammortizzabili; b)su richiesta dell'Amministrazione finanziaria, siano for…

FIDEF - Esami - Enti in possesso di Autorizzazione esenzione IVA del MIUR o Agenzia Entrate - Art.10 D.P.R. 633/72

Esami - Enti in possesso di Autorizzazione esenzione IVA del MIUR o Agenzia Entrate - Art.10 D.P.R. 633/72 Circolare
Esami - Enti in possesso di Autorizzazione esenzione IVA del MIUR o Agenzia Entrate - Art.10 D.P.R. 633/72
Napoli li, 13 Marzo 2018 La scrivente Federazione, ai fini dell’applicazione dell’esenzione IVA da parte degli Enti in possesso della “Presa d’Atto” del MIUR o della risposta favorevole all’Interpello prodotto l’Agenzia delle Entrate, si sta adoperando da oltre un anno (febbraio 2017), affinché la Direzione Centrale Normativa dell’Agenzia delle Entrate, in considerazione dell’ulteriore onore (IVA) posto a carico di chi richiede di sostenere i soli esami tesi alla Certificazione, interpreti favorevolmente per l’esenzione dell'imposta anche per coloro che, non frequendono i corsi autorizzati. Conseguentemente, in accoglimento di detta richiesta, si vada a stabilire ed a chiarire che:"anche l’erogazione dei soli esami, si possa usufruire dell’esenzione Iva come pr…

Obbligo dello “split payment” per cessioni di beni o prestazioni di servizi nei confronti di enti pubblici,obbligati, a trattenere l’IVA sulle fatture ricevute, nell’effettuae ii pagamento.

Obbligo dello “split payment”per cessioni di beni o prestazioni di servizi nei confronti di enti pubblici,obbligati, a trattenere l’IVA sulle fatture ricevute, nell’effettuarne ii pagamento. Lo split payment è un meccanismo antifrode, la cui concreta applicabilità è correlata all’obbligo di esposizione dell’IVA in fattura, in base alle regole previste dal  dal D.P.R. 633/73 La Legge di Stabilità 2015 (Legge 190/2014), pubblicata con GU n°300 del 29 dicembre 2014, ha introdotto un nuovo regime Iva denominato "split payment" da utilizzarsi a partire dal 1°gennaio 2015 in caso di cessioni di beni o prestazioni di servizi nei confronti di enti pubblici. In data 30 gennaio 2015 è stato firmato il Decreto MEF del 23 gennaio 2015, con cui viene data attuazione a tali disposizioni. In particolare, il nuovo art.17-ter del DPR 633/1972, introdotto dal comma 629 lettera b) della Legge di Stabilità 2015 ed intitolato "Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici" sia che…

Contratto di lavoro a “Monte Ore Annuo" (M.O.A) del CCNL FIDEF .- dalla Rivista di IPSOA - Pratica Lavoro News n. 39 del 2017

Il contratto a “monte ore annuo" (M.O.A) può essere stipulato per procedere ad assunzioni di personale docente, viene stabilito su base annua - per dodici mesi, con una programmazione flessibile su base periodica, con l’indicazione della fascia oraria di riferimento. Il numero delle ore è viene determinato per il part-time a seconda della quota percentuale delle ore annue per il personale full time, con un minimo di 486,00 ore ad un massimo di 1296,00 ore Il monte ore viene stabilito all’atto della assunzione, determinando  in termini proporzionali rispetto al full-time, dei corrispondenti orari convenzionali mensili, settimanali e giornalieri secondo il seguente schema: -orario mensile convenzionale (M.O.M) = M.O.A./12 -orario settimanale convenzionale (M.O.S.) = M.O.M./4,33 -orario giornaliero convenzionale = M.O.M/22. Ai docenti con "monte ore" annuale competono, “nel rispetto principio di parità di trattamento retributivo, gli istituti contrattuali indiretti,  che veng…

Genuinità della disciplina dei contratti di Co.Co. Co. del CCNL FIDEF - dopo il D.Lgs 81/2015

Facendo seguito ai quesiti posti sulla eventuale possibile  contestazione da parte di Organi  verificatori (Ispett. Lavoro, ecc) sulla genuinità del contratto FIDEF sulla Collaborazione Coordinata e Continuativa,  si evidenzia che esso è conforme alle normativa  che lo regola.. Il CCNL FIDEF, regolarmente depositato al Ministero del Lavoro e presente sul sito web del CNEL, l’art. 15 afferisce il rapporto di collaborazione del personale docente. Il formulario a supporto,  (lettera di incarico, domanda del docente, ecc,) è scaricabile dal sito della Federazione, In conformità al dettato del D.Lgs 81/2015 l’attività di docenza, di cui al richiamato art. 15,  individua una attività non “organizzata dal  committente” (c.d. etero organizzazione) anche con riferimento al “luogo ed ai tempi di lavoro” (c.d. etero direzione). Pertanto il rapporto di lavoro  co co co redatto in conformità al CCNL FIDEF, non può essere trasformato, a seguito di eventuale  contestazione, in rapporto di lavoro dipend…

CCNL - FIDEF del personale Scuole e degli Enti gestori di corsi di istruzione - formazione e cultura varia - aderenti alla Fidef del 3.8.2017 - Triennio 2015/2018

CCNL - FIDEF del personale Scuole e degli Enti gestori di corsi di istruzione - formazione e cultura varia - aderenti alla Fidef del 3.8.2017 -  Triennio 2015/2018 Tabelle Retributive dal 1.9.2017
Liv.
Qualifica RETRIBUZIONE TABELLARE Importo mensilità
dal 1 Sett. 2017


Dal 1.09-2015 Aumento dal 1.9.2017 Retr. Mensile dal 1.9.2017 I